Category Libri sui Viaggi

LIBRI: Chilometri DiVersi

Chilometri DiVersi, Marta Brambilla, libri moto, libri viaggi

“Chilometri DiVersi” è un libro scritto da Marta Brambilla, una Svizzera che vive nel cantone Ticino. Una viaggiatrice che ha compiuto un viaggio dalla Svizzera fino in Giappone passando per la Scandinavia.

Questo libro sui viaggi in moto è diverso dagli altri, infatti l’autrice non ha voluto raccontare la sua avventura attraverso mezza Europa e Asia, tramite un diario di viaggio o una narrazione romanzesca. Ma si è lanciata in una forma totalmente diversa e per quanto io sappia unica nel panorama dei viaggi in moto.

Il libro è una raccolta di poesie, che vuole narrare il viaggio dell’autrice in sella alla sua motocicletta attraverso versi e rime. Ogni poesia è corredata da un QR code che rimanda ad una pagina del sito dove è possibile vedere la fotografia collegata alla poesia.

Questo piccolo dettaglio fa si che ogni poesia, sia corredata da immagini così da poter comprendere meglio i versi e le sensazioni che vogliono trasmettere.

Continua a leggere

LIBRI : Quante Strade

Quante strade , claudio giovenzana, libro moto,

“Quante Strade” è un libro sui viaggi in moto scritto da Claudio Giovenzana, un personaggio davvero unico e interessante, psicologo, fotografo, scrittore, video maker, viaggiatore, motociclista, ecc…

Insomma forse lo si può definire un nomade del mondo alla ricerca continua della libertà, o forse solo di se stesso.

L’autore in sella alla sua MotoGuzzi, ci racconta l’inizio del suo viaggio, per la precisione i primi 10.000 km lungo un immenso stato, il Canada, che ha attraversato percorrendo la mitica Transcanada, da Est a Ovest.

Una persona che ha voluto ritrovare in questo viaggio la bellezza e l’animo della giovinezza, infatti lui stesso si definisce “un adolescente di terza età”, portando con sè un oggetto che forse è il simbolo universale della spensieratezza dei giochi di un bambino. Un orsacchiotto di peluches, il “toporso”, che lo accompagnerà per tutta la sua incredibile avventura, legato sul sedile del passeggero.

Un’esperienza che lo ha cambiato e ha cambiato il suo modo di vedere le cose, di concepire il viaggio, i chilometri, lo spostamento, ma soprattutto gli incontri e le storie di cui lui è testimone.

Continua a leggere

Libri : I viaggi di Jupiter. Un racconto fotografico

ted simon, i viaggi di jupiter, viaggi in moto, giro del mondo in moto, giro del mondo, libri moto, libri viaggi in moto,

È un libro scritto dal grande viaggiatore e motociclista Ted Simon, che ha compiuto due volte il giro del mondo in motocicletta, e ha scritto diversi libri tra cui “I viaggi di Jupiter, il giro del mondo in motocicletta”, “L’eredità di Jupiter” dove racconta i retroscena e quello che è successo dopo il primo giro del mondo, e infine “Sognando Jupiter Il giro del mondo 30 anni dopo”.

Questo libro è una raccolta fotografica del primo giro del mondo in moto, in sella a una Triumph Tiger 100, iniziato il 26 ottobre del 1973 e conclusosi 4 anni dopo. Durante questo viaggio portò con sé due piccole macchine fotografiche Pentax. Le foto che scattò non vennero inserite nel primo libro, già ricco di dettagli e coinvolgente, per problemi di spazio.

Ogni immagine è corredata da un testo, preparato appositamente dall’autore per creare questa opera davvero speciale, che permette di rivivere alcuni dei momenti più salienti del viaggio e di vedere con i propri occhi i posti e le persone incontrate durante il percorso.

Continua a leggere

The Rugged Road – Theresa Wallach, Florence Blenk

Theresa Wallach, Florence Blenk, The Venture, The Rugged Road, libri moto , libri viaggi in moto, libri africa in moto, libri sulle moto,

Due donne e una moto, da Londra a Città del Capo

“The Rugged Road” è un libro sui viaggi in moto scritto da Theresa Wallach, e racconta il viaggio compiuto da lei e dalla sua amica Florence “Blenk” Blenkiron, con una moto sidecar, attraverso l’Africa partendo da Londra e arrivando a Città del Capo. ( La storia completa della vita di Theresa Wallach e Florence “Blenk”)

Un viaggio e un itinerario mai tentato da nessuno in sella a una moto, né tantomeno da due donne. Percorsero circa 12.000 km in circa 7 mesi di viaggi, guidando su terreni difficili strade inesistenti, sfidando il caldo torrido del deserto e la stagione delle piogge tropicali, le malattie e gli animali selvatici.

La moto era una P&M Panther Redwing 600cc dotata con un sidecar bordeaux e con un carrello, la moto venne soprannominata “The Venture”.

Theresa e Florence si conobbero nel 1933 in occasione di una corsa motociclistica in cui Florence riuscì a superare la barriera delle 100 miglia orarie con una moto.

Continua a leggere

Giorni Nomadi: Dal Friuli alla Mongolia in moto

Sergio freschi, libri moto, libri viaggi in moto, libri sulle moto, viaggi moto mongolia, moto in mongolia,

Giorni nomadi ; dal Friuli alla Mongolia in moto” è un libro scritto da Sergio Freschi, un personaggio davvero particolare, in questo scritto ci racconta il viaggio che ha compiuto da Penacco, vicino a Udine, nel Friuli fino a Ulan Bator la capitale della Mongolia. In sella alla sua fedelissima Moto Guzzi 850 T5 del 1985.

La descrizione ci fa capire che l’autore comprende l’importanza del viaggio, che esso lo cambierà, che non è soltanto un mero spostamento fisico ma un esercizio di adattamento e di conoscenza del mondo.

Un modo per capire ed essere plasmato dall’avventura che vuole affrontare sapendo che il viaggio è iniziato nel momento in cui ha immaginato di partire per questa meta.

Un percorso che contiene non solo il ristretto periodo che ha impiegato dall’Italia alla Mongolia, ma anche tutta la fase di ideazione, di preparazione e di convincimento che questa avventura valeva la pena viverla e imparare da essa.

Io personalmente ho conosciuto l’autore e posso dire, a mio parere, che non è un semplice motociclista e viaggiatore ma è un poeta, una persona con una visione del mondo molto acuta, quasi abbia una bussola interiore a guidarlo. A tratti può sembrare un personaggio strano e ai più sarà difficile capire il suo spirito.

Continua a leggere

Libri : Paradiso di polvere

libri vespa, libri viaggi vespa, libri moto, giorgio serafino, Paradiso di polvere, libri viaggi moto, libri viaggi, libri viaggi asia,

“Nel cuore di Thailandia, Laos e Cambogia in Vespa 50 Special”

“Paradiso di polvere” è un libro sui viaggi in vespa scritto da Giorgio Serafino già autore di “L’America in vespa” dove l’autore ci racconta il suo precedente viaggio, negli Usa percorrendo il Coast to coast in vespa 50 insieme alla moglie.

Questo libro parla di un viaggio completamente opposto al precedente, sia da un punto di vista paesaggistico, sia per le culture dei popoli che per le condizioni di vita e soprattutto stradale.

Il libro racconta questa incredibile avventura attraverso il Sud Est Asiatico (Thailandia, Laos e Cambogia) i due protagonisti, in sella alla loro Vespa 50 Special, colorata come il Generale Lee del noto telefilm Hazzard, attraversano zone remote cercando di scoprire meglio le bellezze di quei luoghi e della loro culture.

Un viaggio su un mezzo non convenzionale fatto dall’altra parte del mondo che ha come regola il perdersi, il non avere vincoli o programmi, ma soltanto cercare di vivere un’avventura il più possibile genuina e libera.

Continua a leggere

LIBRI : 700 ore in India sulla scomoda sella di una Royal Enfield 500

700 ore in India sulla scomoda sella di una Royal Enfield 500” è un libro scritto da Giuseppe Santucci, e da come si evince dal titolo, parla del viaggio che l’autore ha affrontato in India su una Royal Enfield 500 la moto indiana per eccellenza.

Leggendo il titolo del libro mi sono incuriosito e ho deciso di comprarlo, una delle ragioni è che uno dei mie sogni è fare un viaggio nel Nord dell’India su una Royal Enfield, una motocicletta indiana, che arriva direttamente dal colonialismo inglese. Infatti, era un marchio inglese con sede di produzione in India fino a quando è stato abbandonato alla fine del periodo coloniale.

Da allora questa moto ha avuto poche innovazioni tecnologiche e quindi possiede ancora l’anima di una moto di altri tempi, con un motore facile da aggiustare e con il classico fascino retrò delle moto inglesi. Oggi vengono ancora prodotte Royal Enfield, di diverse cilindrate ed è la moto più popolare in India.

Un’altra cosa che ho trovato interessante del titolo era che comunicasse un’informazione così precisa delle ore che aveva trascorso in viaggio, personalmente quando viaggio non tengo conto delle ore o di altri dati, penso più a godermi il viaggio. Come spiega l’autore, il numero sette per lui ha un significato speciale e quindi ha deciso di progettare il viaggio in base proprio a questo numero, 700 ore poco più di 29 giorni.

 

Continua a leggere