Posizionare la moto sul cavalletto laterale




Passiamo ad un argomento più specifico, come gestire la moto quando è ferma e come mettere e togliere il cavalletto.
Questo è il secondo articolo sui Primi Passi in moto, dopo aver trattato in maniera generale le condizione del tracciato e della strada nell’articolo, Primi passi in moto, e aver scritto l’articolo su Come guidare una moto a marce dove spiegavo i rudimenti di come si guida, la collocazione dei comandi e come si usano.

 

Come salire sulla moto

Iniziamo a dire, anche se è scontato, che la moto non è una bicicletta, ha un peso maggiore ed è più difficile gestirla.

Se la moto è parcheggiata con il cavalletto laterale, è meglio salire sempre dal lato del cavalletto, quello dove c’è la stampella, tipicamente collocata sul lato sinistro. Questo serve per evitare di perdere l’equilibrio e cadere insieme alla moto ancor prima di essere saliti.

Procedure per mettere il cavalletto:

  1. Nell’eventualità sia inserito occorre togliere  il blocca sterzo della moto.
  2. Afferrare il manubrio con due mani, senza raddrizzarlo, raddrizzandolo si cambia l’inclinazione  della moto sul cavalletto laterale e si aumenta la probabilità che possa sbilanciarsi e cadere.
  3. Sollevare la gamba destra e farla passare sopra alla sella e montare sulla moto.
  4. Una volta in sella cercare di evitare di caricare l’intero  peso sul cavalletto laterale, mantenere il peso sulla gamba corrispondente al lato del cavalletto, e l’altro piede dovrà essere pronto a tenere in equilibrio la moto.
  5. Tirare il freno anteriore e sollevare la moto dal cavalletto laterale, raddrizzare il manubrio. Bisogna essere sicuri di poter sorreggere con entrambi i piedi il peso della moto prima di richiudere il cavalletto.
  6. Infine si può procedere nelle fasi di avviamento del motore e di partenza. Consiglio di leggere La partenza da fermo in moto.

 

[stextbox id=”warning”]AttenzioneBisogna sapere che esistono dei sistemi di sicurezza sulle moto, ad esempio se si inserisce per sbaglio la marcia con motore acceso (visto che la leva del cambio è vicina al cavalletto può capitare per errore) e cavalletto laterale aperto la moto si spegne istantaneamente in automatico. Nello spegnersi il motore potrebbe dare un contraccolpo e farla cadere. Soprattutto le prime volte non bisogna accendere la moto con il cavalletto laterale aperto, proprio per evitare di incorrere in questa eventualità.[/stextbox]


Potrebbe interessartiCome usare il cambio della moto

Mettere la moto sul cavalletto laterale e scendere

Dopo essere arrivati a destinazione, quando la moto è ferma, è buona norma mettere il cambio in folle e arrestare il motore. È consigliabile parcheggiare la moto su una superficie pianeggiate e se leggermente inclinata con la ruota anteriore verso la parte più alta. Cercando di appoggiare il cavalletto su una superficie non cedevole, con la massima stabilità possibile per il veicolo.
 
Dopo aver trovato il posto per parcheggiare, si è in sella con il cambio in folle e i piedi saldamente a terra, si deve tirare il freno anteriore, tenere la moto in equilibrio e aprire la stampella del cavalletto.
Il cavalletto ha due posizioni aperto o chiuso, quindi quando si  apre fategli fare tutto il movimento e prima di appoggiarla controllare che non si sia chiuso in maniera accidentale.
 

Successivamente ruotare il manubrio nella posizione in cui si può inserire il blocca sterzo, ma non inseritelo, a questo punto si può appoggiare la moto sul cavalletto accompagnando il movimento e il peso della moto. Ricordarsi di non appoggiare anche il vostro peso sulla stampella del cavalletto e quindi  rilasciare il freno anteriore.

 

Per sicurezza e soprattutto le prime volte si spinge la moto indietro di qualche centimetro così da evitare che il cavalletto non sia stato aperto completamente o che nella manovra di appoggio del peso della moto si sia posizionato male, questo serve a scongiurare un’eventuale caduta della stessa.

Controllare che il terreno dove appoggia il cavalletto sia stabile e possa reggere il peso della moto.

 

primi passi in moto, Posizionare la moto sul cavalletto

 

A questo punto la moto è ben salda sul cavalletto su un terreno idoneo, ora si deve scendere dal veicolo. Con il piede sinistro ben saldo a terra, con la mano sinistra sul manubrio e la destra che vi può aiutare appoggiata al serbatoio, sollevate e fate passare sopra alla sella la gamba cercando di non urtare la parte posteriore.

Una volta scesi controllate che la moto sia stabile. A questo punto si mette i blocca sterzo.
 [stextbox id=”warning”]Attenzione: Se la moto si trova su un terreno inclinato dopo averla spenta si deve inserire una marcia, questo le impedirà di muoversi. Occorre ricordare che il terreno dove si appoggia il cavalletto deve essere solido, se non c’è la sicurezza della sua stabilità controllare se è idoneo e nell’eventualità non lo fosse occorre cercare un posto migliore dove parcheggiare.[/stextbox]

Se si  parcheggia in un prato, dove c’è della ghiaia o in generale sulla terra, bisogna stare attenti perchè possono essere cedevoli, e possono cambiare la loro consistenza anche con una piccola pioggerella. Su questi tipi di terreno consiglio di usare le placchette di metallo da mettere sotto il cavalletto, o se non le avete va benissimo anche un sasso.

 

primi passi in moto, Posizionare la moto sul cavalletto

 

 

 

Born To Be Free ti consiglia questi libri:

Commenta con Facebook




Lascia un commento

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.