Museo Moto Guzzi

Il museo  si trova nel cuore della storica fabbrica della Moto Guzzi, situata a Mandello del Lario sul ramo lecchese del Lago di Como, dove nel 1921 nacque il mito dell’ Aquila.
Il museo ospita 150 pezzi, tra moto di serie, modelli militari e della polizia, moto sportive, prototipi e motori, che attraversano il periodo temporale, dalla nascita a oggi, dalla prima motocicletta alla gloria e intramontabile mito italiano e mondiale.


Nel museo sono esposti anche pezzi unici come il primo modello di motocicletta costruito da Carlo Guzzi, l’unica con la sigla G.P. (Guzzi-Parodi), e altri modelli che hanno fatto la storia delle corse e del mondo della moto.

 

Oltre ai modelli di serie si possono ammirare anche molti modelli che hanno partecipato alla gloriosa carriera nel mondo delle corse, come la Guzzi V 4del 1924, la moto con cui Guido Mentasticonquistò il primo titolo europeo sul circuito di Monza.
La Bicilindrica 500 del 1946 di Omobono Tenni, la Guzzi 350 “Campione del Mondo” nel 1955.
Per arrivare ai tempi più recenti,  la Moto derivata dalla V7 di serie che stabilì 19 primati di velocità nel 1969 all’autodromo di Monza.

 

Nel 1973 il marchio passò al gruppo De Tommaso e la produzione si concentrò intorno  allo sviluppo del motore Bicilindrico a V, che era ed è tuttora il marchio della casa costruttrice. Questa tradizione del motore Biciclidrio a V negli anni 90 viene applicato alla serie California , alla serie Nevada, alla serie V11 Sport. Dal 2000 la Moto Guzzi fa parte del gruppo Aprilia.
Museo del Motociclo Moto Guzzi. 
Via Parodi 57, Mandello del Lario, tel. : 034.1709111, orario 15 – 16 nei giorni feriali, sabato e domenica solo su prenotazione. Ingresso libero – visita gratuita. (Andate lo stesso sul sito della Moto Guzzi per controllare gli orari)
Commenta con Facebook

Lascia un commento

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.