TT3D: Closer to the Edge

Film moto, documetari moto, film Tourist Trophy, Tourist Trophy, film TT, Documentari Tourist Trophy, Isola di man, Film isola di man,

“TT3D: Closer to the Edge” è un film documentario sulle moto, per la precisione sulla famosissima e pericolosissima gara motociclistica del Tourist Trophy (TT) che si tiene ogni anno sull’Isola di Man.

Diretto da Richard de Aragues è uscito nel 2011 e narra l’edizione 2010 di questa spettacolare corsa motociclistica che è conosciuta in tutto il mondo.

Questo filmato segue due dei più importati piloti, Guy Martin e Ian Hutchinson mostrandoci non solo la gara, ma anche la loro preparazione a questa corsa durissima, la loro vita prima,  dopo la gara e come essi la affrontano.

In parallelo c’è la presentazione di molti aspetti del TT, dalla sua nascita nel 1907, alla sua evoluzione, ai piloti che hanno scritto la sua storia, e tanto altro. Ci mostra la pericolosità del tracciato e della corsa vera e propria.

Una gara che è considerata la più pericolosa al mondo. Tale fama  deriva, purtroppo, dalle centinaia di piloti che sono morti sul suo tracciato.

Il titolo Closer to the Edge (Più vicino al limite), è una chiara metafora della pericolosità e precarietà della vita dei piloti, che non possono permettersi neanche il minimo errore, perché alla velocità di oltre 200 km/h, anche una piccola imprecisione su questo circuito, che in alcuni punti attraversa la città, può essere fatale.

Per enfatizzare e raccontare meglio la gara vengono mostrati i più spettacolari incidenti partendo proprio da quelli dei due protagonisti Guy Martin e Ian Hutchinson, fino a fare un approfondimento sul più grande campione del TT, Joey Dunlop scomparso nel 2000, un pilota e uomo che ne  ha scritto svariate pagine di storia.

 Film moto, documetari moto, film Tourist Trophy, Tourist Trophy, film TT, Documentari Tourist Trophy, Isola di man, Film isola di man,

Il documentario vuole mettere in risalto come questi piloti affrontano questa gara e mettono a repentaglio la loro vita, sapendo che ogni giro del tracciato potrebbe essere l’ultimo. Ci mostra come ogni pilota affronta la paura e, a seguito di incidenti,  le numerose perdite tra amici e colleghi che corrono al TT.

Ci  fa vedere, anche, con quale ansia  le famiglie e i gli amici dei gareggianti affrontano tutto ciò, come interpretano la paura e le difficoltà, ma anche come riescono a capire quale sia il valore e l’importanza per i piloti di correre su questo tracciato.

Personalmente ho trovato il documentario davvero ben fatto e molto interessante perché mette a nudo l’animo del Tourist Trophy, dalla corsa vera e propria fino ai trionfi, alle sconfitte, alle tragedie, allo stato d’animo dei piloti e a quello dei famigliari.

Lo consiglio vivamente a tutti gli appassionati di corse motociclistiche.

 

Born To Be Free ti consiglia questi articoli:

Commenta con Facebook

Lascia un commento

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.