Presa Accendisigari 12V per Moto

La presa accendisigari sulla moto o sugli scooter ha diversi vantaggi, quali ricaricare il navigatore, il cellulare e altre apparecchiature elettroniche, può essere posizionata sul cruscotto, sul manubrio o nel sottosella.

Parlando di presa accendisigari o presa 12V rileviamo che  ne esistono diverse soluzione da montare sulla moto:

 

1° Soluzione:

La prima soluzione consiste nell’andare dal concessionario della marca della moto posseduta.

Il vantaggio consiste nel fatto che la presa si integra perfettamente con l’impianto elettrico esistente e che la presa di corrente è sotto chiave. Lo svantaggio è il costo elevato.

 

 

2° Soluzione:

Immagine 1
Luis.
La seconda soluzione consiste nel rivolgersi al mondo dell’aftermarket dove i prezzi sono più contenuti e si possono trovare anche prese con integrati indicatori di carica della batteria (Immagine 1).

Il problema, quando si hanno poche conoscenze di impianti elettrici, è che questa presa va collegata direttamente alla batteria (cosa che non genera nessun problema sul funzionamento) e quindi non è sottochiave, invece per quelli più capaci sarà facile riuscire a collegarla in maniera tale che sia sottochiave. Alcuni modelli vengono forniti con piastre o sistemi di fissaggio. (Immagine 2)

 

 

 

3° Soluzione:

La quarta soluzione è andare da un rivenditore di parti elettriche comprarle separatamente e assemblarle. I componenti che servono sono:
  • 2 cavi elettrici da 1 metro ciascuno preferibilmente uno rosso e uno nero.
  • 2 fastom femmina isolanti
  • 2 capicorda isolati 
  • Porta fusibile stagno
  • Presa accendisigari stagna con tappo antipioggia (ne esistono senza tappo, potete utilizzare anche quelle e poi per coprirle dalla pioggia potete usare un tappo di sughero)
  • Fusibile
fastom femmina isolanticapicorda isolati
Porta fusibile stagnoPresa accendisigari stagna
Schema impianto presa 12 V con interruttore
Schema impianto presa 12 V con interruttore

 

 

Come montare la presa 12v sulla moto

Per montare una presa accendisigari sulla moto non è necessario un esperto, lo può fare chiunque, ma chi non si sentisse all’altezza o volesse maggiore sicurezza consiglio di farla montare da un officina.

Prima di tutto bisogna capire e decidere dove si vuole posizionarla e che utilizzo bisogna farne, se dobbiamo caricare il navigatore sarà meglio posizionarla sul manubrio o sul cruscotto, se la si utilizza solo per ricaricare il cellulare allora può essere posizionata nel sotto sella, ecc…

Potrebbe interessarti :

 

Occorre scegliere la posizione con cura anche per non incorrere in errori che intralcerebbero la guida o renderebbero l’utilizzo della presa scomodo, bisogna anche pensare dove posizionare gli oggetti che andranno collegati alla presa.

Dopo aver deciso l’utilizzo si decide dove è  possibile posizionarla e come si può fissarla, un fissaggio non saldo potrebbe creare fastidi e noie, il passaggio successivo è individuare la batteria, riconoscere il polo positivo e quello negativo. Questa operazione va fatta a moto e quadro spento.

Si prende il capicorda con polo positivo della presa accendisigari (di solito viene utilizzato un cavo Rosso) e si collega al polo positivo della batteria (+), si prende il capicorda  con polo negativo della presa accendisigari (di solito viene utilizzato un cavo Nero) e si collega al polo negativo della batteria (-).

Per collegare il capicorda occorre svitare la vite del polo corrispondente infilare il capicorda nella vite e riavvitarla. 

Presa Accendisigari 12V per Moto
Immagine 2
Sistemare i cavi in maniera tale che non intralcino la giuda, che non  penzolino fuori dalla moto o che non  si avvicinino troppo al motore o a parti calde della stessa, montare la presa accendisigari nella posizione desiderata e inserire il fusibile nel porta fusibili stagno.
Prima di utilizzare la moto provate il funzionamento della presa che effettivamente carichi l’apparecchio elettronico. Se l’avete posizionata sul manubrio controllate che non provochi impedimenti nello sterzare.

Con questa soluzione, cioè con la presa attaccata direttamente alla batteria,  funzionerà anche con moto spenta e chiavi non inserite nel quadro, quindi non lasciate apparecchiature in ricarica  troppo a lungo altrimenti vi  scaricheranno la batteria.

Per  evitare di lasciare la presa accendisigari sempre in tensione si può montare un interruttore sul cavo del polo positivo per disattivare la corrente. Come detto prima per i più esperti si possono intercettare i fili che portano al cruscotto  e quindi fare in modo che la presa abbia corrente solo quando si gira la chiave e si accende il cruscotto.

 

 

Consigli generali

Se la utilizzate spesso è consigliabile portare un paio di fusibili di scorta.
Ovviamente se la presa è posizionata sul manubrio o sul cruscotto in caso di pioggia è consigliabile staccare l’apparecchio che si sta caricando e chiudere la presa con il tappo. Sia la presa che il caricabatterie sono forniti di fusibile di sicurezza. Inoltre è buona norma, quando non la usate, chiudere il tappo per evitare che si riempia di sporcizia o acqua.

 

 


Articoli che potrebbero interessarti :