Motogiri : Il Mottarone il balcone d’italia

Sesto Calende

Un itinerario che va alla scoperta del Lago d’Orta, del Parco Naturale Lagoni di Mercurago e dello spettacolare e unico Mottarone, chiamato anche Balcone d’Italia per i suoi panorami mozzafiato.

L’itinerario parte da Sesto Calende, per la precisione sulle sponde del Lago Maggiore, dove le acque del lago diventano quelle del fiume Ticino. Qui vi si trova anche uno spettacolare ponte ferroviario e stradale in metallo.

Ci dirigiamo verso Arona, poco prima di arrivare,  percorriamo   stradine secondarie per raggiungere il Parco Naturale Lagoni di Mercurago.  La strada che parte da Comignano e costeggia il parco è davvero molto bella e interessante infatti, per un pezzo, è lastricata a ciottoli.

Da qui si arriva all’ingresso del parco che è suddiviso in Percorso delle zone umide, Percorso dei boschi, Percorso archeologico.  Vi é anche un laghetto con diverse tipologie di piante, una zona ricca di alberi, ecc.. Insomma una zona ricca di vegetazione selvaggia e incontaminata.

Dopo aver visitato il parco si riparte in direzione dello splendido Lago d’Orta che si raggiunge dopo una ventina di chilometri. Raggiunto il lago, s’inizia a percorrere una strada molto panoramica che lo costeggia, fino ad arrivare al paese di Orta San Giulio, che merita una sosta e una passeggiata tra le sue stradine.

Dopo la visita al paese si continua percorrendone le sponde e poco prima di Omegna, si gira in direzione Mottarone. Dallo svincolo alla cima del Mottarone ci sono circa 20 km, la strada è una tipica strada di montagna ricca di curve e con qualche tornante.

All’inizio è immersa in un bosco fitto, che oscura quasi il sole ma, man mano che si sale la vegetazione scompare fino a essere completamente assente permettendo delle vedute mozzafiato sulla zona circostante.

Orta San Giulio

Orta San Giulio

Arrivanti in cima, si parcheggia la moto e per gustarsi a pieno il panorama si cammina a piedi per circa 15 minuti per  arrivare  in cima al monte Mottarone.La salita è un po’ ripida, ma arrivati in cima si viene ampiamente  ripagati dalle viste mozzafiato che si possono godere. Se la giornata è limpida, si può vedere distintamente il Lago Maggiore, il Lago d’Orta e un po’ in lontananza il Lago di Varese, il Lago di Comabbio e il Lago di Monate, e se conoscete un po’ le vette delle montagne potrete distinguere in lontananza anche la vetta del Monviso.

 

mottarone

Vista del Lago Maggiore del Mottarone

Da vedere:

  • Parco Naturale Lagoni di Mercurago: è una bellissima area naturale, protetta dal 1980 che si estende per circa 473 ettari,  comprende pascoli per l’allevamento di cavalli purosangue, le torbiere di Mercurago e svariati appezzamenti boschivi.
    Questo parco rappresenta una zona naturale  incontaminata, per poter passeggiare, andare in bicicletta, con i pattini o a cavallo. Infatti l’ampia rete di sentieri permette di compiere escursioni per tutte le esigenze.Esistono 4 percorsi principali autodidattici che accompagnano il visitatore attraverso il parco, questi sentieri si chiamano Percorso delle zone umide, Percorso dei boschi, Percorso archeologico e percorso delle attività produttive. www.parcoticinolagomaggiore.it
  • Orta San Giulio è un pittoresco borgo che sorge sull’estremità di un promontorio che si estende sulle acque del Lago d’Orta, un punto davvero molto interessate dove poter ammirare il piccolo specchio d’acqua sul quale si affaccia.
    Poco distante c’è Piazza Motta, la piazza principale dell’antico borgo è situata proprio sulla punta del promontorio dalla quale si può vedere l’isola di San Giulio.Il borgo è davvero affascinante e molto bello, con diversi quartieri che lo rendono molto interessante e meritevole di una passeggiata tra le sue viuzze.
  • Mottarone è una montagna alta1492 m.s.l.m. che fa parte delle Alpi piemontesi. Nonostante sia una delle vette meno alte delle Alpi, la sua posizione geografica offre viste panoramiche  spettacolari.
    Infatti, si possono ammirare le Alpi Marittime, la Pianura Padana e i 6 laghi (Orta, Maggiore,Megozzo,Varese,Monate,Comabbio).

 

mappa

Itinerario su Google Maps

Attenzione:La strada che  sale da Stresa e va daGignese alla cima del Mottarone è una strada privata e quindi a pagamento. Maps
Commenta con Facebook
Tags:  

Lascia un commento

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.