90 litri di felicità tagged posts

90 LITRI DI COMODITÀ – SVELIAMO IL TRUCCO!

Cosa avrò mai messo dentro a queste borse per far stare tutto in 90 litri? Dalle mutande all’attrezzatura tecnica!Continua a leggere

90 litri di felicità: un anno dopo

L’EVOLUZIONE DEL MIO BAGAGLIO MINIMALISTA

DOPO IL TEST IN VIAGGIO, DURATO DUE MESI.

Vedendo il successo dell’articolo “90 litri di libertà – Come viaggiare leggeri” ho capito che era arrivato il momento di scriverne il seguito, di condividere con voi l’esperienza di quel viaggio e di raccontarvi come si è modificato il mio bagaglio.

Così è nato questo articolo che si propone di aggiungere un tassello spiegando meglio la mia filosofia di bagaglio “perfetto”, e le sue motivazioni.

SOFFRIRE? NO GRAZIE!

Stavo parlando di attrezzatura da viaggio con un mio amico, e mi ricordo che ad un certo punto lui ha formulato questo pensiero: “Al giorno d’oggi c’è la moda di soffrire in viaggio, soprattutto in moto. Di fatto tutti fanno viaggi sempre più estremi solo per poter soffrire, perché in questo modo il viaggio diventa un’avventura…”

Un po’ sorpreso, ma con un sorriso in volto gli ho risposto: “allora sono un viaggiatore scarso! Perché io, in viaggio, voglio soffrire il meno possibile”.

Sì, perché negli anni ho capito che quando sono rilassato, tranquillo e felice tutto è più bello. Riesco a cogliere le occasioni, a fare fotografie più belle, a creare ricordi più duraturi. Insomma, riesco a vivere pienamente il Viaggio.

Come l’ho capito? Guardando le fotografie scattate durante i viaggi passati. Da questi scatti mi sono accorto che nei giorni in cui ero stanco e stressato avevo fatto meno foto, i miei ricordi erano sbiaditi. Esattamente come quando, nel mio quotidiano, sono stanco e pieni di problemi e mi sembra di colpo di vedere tutto grigio, così anche in viaggio lo stress e la stanchezza non mi permettono di godere pienamente del momento presente.

Continua a leggere

90 litri di libertà – come viaggiare leggeri

Con questo articolo voglio raccontarvi il mio sogno di libertà e di leggerezza. Un modo di vedere il viaggio come esperienza, che va oltre la moto. Un viaggio dove la moto non sia un elemento vincolante: perchè sono stanco di avere la moto stracarica e di muovermi con impiccio perchè ho addosso una pesante e scomoda giacca da moto e il casco in una mano. Voglio che la moto sia un mezzo che non escluda le svariate possibilità che il mondo offre.
Questo è il mio approccio al viaggio tra Balcani e Carpazi con 90 litri di attrezzatura.

Dopo poco più di due mesi di viaggio ho deciso discrivere “9 cose hanno migliorato la qualità del mio viaggio” per fare un piccolo riassunto di alcuni oggetti che si sono rivelati davvero utili!!

Più cose metti nel tuo bagaglio, più aumenta la tua sicurezza alla partenza,

ma in viaggio meno cose hai, più sarai libero e felice.

Quando mi dissero questa frase mi vennero in mente tutte quelle cose, che nei viaggi precedenti mi avevano dato fastidio e quindi limitato la libertà. Una delle cose più importati quando si prepara un bagaglio è quella di non diventare schiavi delle proprie paure e dei propri timori.
Perchè ogni oggetto che porti in più è spazio, tempo, peso, ed energie perse per gestirlo, ovviamente rubate al viaggio.

Un paio di pantaloni lunghi in più, non pesano tanto, non occupano tanto. Ma se non li usi, sono peso e spazio sprecato, energie perse nel trasportarli sulla moto e dalla moto alla camera/tenda.
Certo un paio di pantaloni in più non danno così tanto fastidio, ma se non li usi sono inutili.

Continua a leggere