90 litri di libertà – come viaggiare leggeri

Con questo articolo voglio raccontarvi il mio sogno di libertà e di leggerezza. Un modo di vedere il viaggio come esperienza, che va oltre la moto. Un viaggio dove la moto non sia un elemento vincolante: perchè sono stanco di avere la moto stracarica e di muovermi con impiccio perchè ho addosso una pesante e scomoda giacca da moto e il casco in una mano. Voglio che la moto sia un mezzo che non escluda le svariate possibilità che il mondo offre.
Questo è il mio approccio al viaggio tra Balcani e Carpazi con 90 litri di attrezzatura.

Dopo poco più di due mesi di viaggio ho deciso discrivere “9 cose hanno migliorato la qualità del mio viaggio” per fare un piccolo riassunto di alcuni oggetti che si sono rivelati davvero utili!!

 

Più cose metti nel tuo bagaglio, più aumenta la tua sicurezza alla partenza,

ma in viaggio meno cose hai, più sarai libero e felice.

 

Quando mi dissero questa frase mi vennero in mente tutte quelle cose, che nei viaggi precedenti mi avevano dato fastidio e quindi limitato la libertà. Una delle cose più importati quando si prepara un bagaglio è quella di non diventare schiavi delle proprie paure e dei propri timori.
Perchè ogni oggetto che porti in più è spazio, tempo, peso, ed energie perse per gestirlo, ovviamente rubate al viaggio.

Un paio di pantaloni lunghi in più, non pesano tanto, non occupano tanto. Ma se non li usi, sono peso e spazio sprecato, energie perse nel trasportarli sulla moto e dalla moto alla camera/tenda.
Certo un paio di pantaloni in più non danno così tanto fastidio, ma se non li usi sono inutili.

Ma quanto deve pesare il bagaglio?

Sono un appassionato di trekking e nell’ultimo anno ho trovato molto gratificante andare nei bivacchi o portami la tenda e dormire in cima alla montagna. Questa mio piccolo strumento di fuga dalla pianura padana mi ha insegnato a chiedermi quanto peso serve per viaggiare.

Di solito quando si fa un viaggio a piedi esiste una regola. Lo zaino deve pesare dal 15 al 20 % del proprio peso corporeo. Questo perchè uno zaino che supera il 20% diventa uno zaino ingestibile e troppo pensate per il fisico.
Ovviamente in moto la questione è diversa, ma questo non significa che siamo autorizzati a portarci dietro l’intera casa. O meglio nessuno ti vieta di sovraccaricare la moto e portare un sacco di cose inutili. Ma ricordati che la moto non è una macchina, e se hai scelto questo veicolo lo avrai fatto per poterti muove più agilmente, ma se lo carichi come un mulo perderà la sua funzione.
Inoltre ricordati che tutto quel bagaglio lo dovrai scaricare e caricare tutti i giorni..

Come scegliere l’attrezzatura?

Una cosa importate quando si sceglie l’attrezzatura per un viaggio è quella di portare cose modulabili. Un esempio che mi viene in mente è che non serve a nulla portare due felpe pesanti che non si possono mettere una sopra l’altra. Perchè una rimarrà sempre nella borsa. É molto meglio avere due felpe, una leggera e una pesante, che si possono indossare a strati. Questo ti permette di avere flessibilità e di poter sopperire a un range di temperature maggiore.
Quando si sceglie l’attrezzatura bisogna usare la testa e capire che avere i doppioni non serve a niente.

Non fissarsi con l’attrezzatura da moto

Ricordatevi che viaggiamo in moto, ma questo non significa che siamo relegati a comprare solo attrezzatura per motociclisti. Esistono tante discipline, quali escursionismo, ciclismo, running, ecc…
Noi possiamo comprare l’attrezzatura migliore che ognuna di queste categoria può offrire.
Ad esempio se andate in un posto caldo, potete pensare di comprare una maglietta da running, queste fanno evaporare velocemente il sudore, e quando le lavi si asciugano in pochissimo tempo.
Quindi non abbiate paura di comprare, attrezzatura da pesca, da ciclismo e da carpentiere, a volte le soluzioni migliori sono state trovate nell’ambito più strano.

viaggio, bagaglio , attrezzatura da viaggio, camping,

Borsa da serbatoio

Cosa serve e cosa no?

È molto importante capire cosa realmente ci serve e cosa non ci serve. Di solito si portano sempre degli indumenti e dell’attrezzatura che crediamo ci possa servire soltanto per darci maggiore sicurezza, ma in realtà non servono a nulla.
Di solito preparo cosa voglio portare e metto tutto sul tavolo, a questo punto quello che devo fare è eliminare il 15/20% di quello che c’è sul tavolo. Infatti è una cosa naturale esagerare.
Eliminando questa percentuale, eliminiamo gran parte del superfluo senza creare problemi.
Una regola che io uso è quella delle 4 cose (4 indumenti da sopra leggeri, 4 mutande 4 paia di calze, ecc…).

Risparmiamo tempo?

Ho imparato che caricare il borsone e sopra tante altre piccole cose legate con la rete elastica, sia un approccio poco intelligente. Così facendo perdo una marea di tempo a caricare e scaricare la moto aumentando la possibilità di piccoli furti e dimenticanze.
E’ meglio perdere tempo a casa e studiare la disposizione dell’attrezzatura in maniera che tutto sia comodo e facile da trovare e da sistemare, che perdere tutti i giorni 30 minuti per caricare la moto.
Il concetto è semplice, facciamo un esempio: sto per fare un viaggio di 30 giorni, se ogni giorno spendo 1 ora in più del dovuto a caricare e scaricare la moto a fine viaggio avrò perso 30 ore.
Visto che la maggior parte di noi lavora tutto l’anno, le ore perse in viaggio hanno un valore maggiore rispetto allo stesso tempo perso a casa. Facciamo che ogni ora persa in viaggio valga come 5/6 ore perse a casa. Se facciamo questo ragionamento capiamo che è meglio organizzare il nostro bagaglio per poter sprecare meno tempo possibile e goderci le cose belle del viaggio.

Come Organizzare il bagaglio?

Una delle cose che trovo fondamentale sono gli organaizer da viaggio. Sono bustine a forma cubica di diverse misure con cerniera, dove si possono dividere i diversi indumenti. Di solito ne ho uno per le calze e mutande, uno per le magliette, uno per i pantaloni e le felpe.
Questi contenitori ti permettono di dividere le cose e tenerle in ordine, dandoti modo di avere facile e veloce accesso a tutto quello che ti serve.
Se il tuo viaggio prevede climi differenti puoi adoperare le buste sottovuoto riutilizzabili. Così metti tutti gli indumenti che non ti servono sottovuoto in questo modo occupano meno spazio e soprattutto non si sporcano o bagnano.

Passiamo alle cose concrete

Quando viaggio una delle cose che non posso accettare è dover rinunciare a visitare una chiesa, un monumento, un paesino, o fare un trekking, perchè ho l’ansia che mi rubino le borse morbide che ho lasciato sulla moto. Certo non per forza dovrebbero rubarmi qualcosa, ma se devo vivere momenti di piacere come quello di una passeggiata nei boschi con il dubbio di che cosa mancherà al mio ritorno allora mi sto rovinando quel momento.
Per questo viaggio nei Balcani e Carpazi ho deciso di partire con due borse in allumino da 39 litri, la borsa da serbatoio, più il bauletto che riempirò solo per 1/5. Questo perché quando mi fermo per fare escursioni, metterò dentro al bauletto gli stivali e la giacca da moto, mentre il casco lo legherò al manubrio.
Niente borsa morbida sulla sella, così facendo rimarrà solo la borsa da serbatoio che nel caso di furto non conterrà nulla di importante. Questa sarà l’esperimento di libertà che proverò a fare.

 

Ora vi farò l’elenco di che cosa porterò nel mio viaggio nei Balcani e Carpazi.

Campeggio:

Tenda 2 posti con pali in alluminio e tessuto siliconico 20D – Naturehike = peso 1,35kg.
Sotto telo cerato 210 T Nylon, da mettere sotto la tenda e nel caso per coprire la moto = 0,3kg.
Sacco a pelo a mummia con temperatura comfort di 8,5° – Ferrino Lightec 950 = 0,9kg.
Materassino gonfiabile, spesso 10cm – Camp compact mat light (fuori produzione) = 0,53kg (vi consiglio un paio di articoli sui materassino uno mio e l’altro di Claudio Giovenzana).
Sacco lenzuolo in seta +5°(Ho scelto la seta perchè si asciuga più velocemente e tiene più caldo rispetto al cotone). Volendo posso usarlo all’interno del sacco a pelo per avere meno freddo, o negli ostelli che non forniscono le lenzuola. = 0,11Kg
Poncho impermeabile – di solito lo uso per coprire la moto o per fare una veranda alla tenda quando piove = 0,3kg.
Cuscino ultra leggero ergonomico con valvola per sgonfiarlo rapidamente – Cuscino Naturehike = 0,08 Kg.
Coperta termica di quelle da soccorso, per situazioni di emergenza.
Sedia pieghevole, negli anni ho imparato che alla sera la mia schiena ha bisogno di potersi riposare – Sedia Moon Lence.
Fornello a gas, preferisco quelli con la bombola separata perchè sono più stabili e soffrono meno il vento – Fornello Lixada.
1 bombola + 2 adattatori diversi (Adattatori ).
Paravento pieghevole a soffietto in alluminio.
Pentola, per ora ho quella della decathlon con rivestimento antiaderente, ma in futuro la sostituirò con una in titanio, anche se ho dei dubbi su come si comporta questo materiale con la cottura. La migliore scelta per qualità di cottura è l’acciaio.
Tazza in acciaio con intercapedine con manici pieghevoli, così tiene più a lungo i liquidi caldi.
Cucchiaio di legno, ne ho preso uno da casa e gli ho accorciato il manico.
Posate in acciaio pieghevoli con blocco così non si chiudono mentre mangi – Link amazon
Spugna + detersivo per i piatti solido (fatto da una mia amica).
Piatto in plastica, prima avevo quello in alluminio, ma alla lunga questo materiale rilascia particelle che poi mangi col cibo.
Tovagliolo + presina + chiudi confezioni Ikea + 2 accendini.
Bustine di zucchero + bustine di Tè + frutta secca (ottima come snack).
Zaino.
Marsupio, capiente e comodo, ideale anche per fare piccole escursioni.
Coltellino pinza multiuso.

viaggio, bagaglio , attrezzatura da viaggio, camping,

Borsa in alluminio da 39 litri Sinistra con attrezzatura negli organizer

Potrebbe interessarti: 10 utili oggetti da avere in moto

Vestiti

1 maglietta in cotone.
1 maglietta ultra leggera in sintetico, si asciuga velocemente, volendo posso lavarla ogni sera e rimetterla pulita il giorno dopo.
1 maglietta in lana merino, essendo totalmente naturale anche dopo svariati giorni non puzza questo ti permette di metterla più giorni di seguito.
1 maglietta traspirante con inserti traforati, studiata per fare trekking, fa evaporare velocemente il sudore e tiene la pelle asciutta, va lavata spesso per non far insorgere cattivi odori.
1 maglietta intima termica a maniche lunghe in sintetico, ottima per i giorni freddi o per giornate ventose.
4 paia di mutande tutte in cotone, ma prima o poi sono curioso di provare quelle ultra leggere da running in sintetico e quelle in lana merino.
3 paia di fantasmini in cotone, ma prima o poi ne comprerò un paio in sintetico da trekking o da running con rinforzi, e un paio in lana merino.
1 paio di calze lunghe in cotone, per le giornate fredde.
1 paio di pantaloni corti.
1 paio di pantaloni lunghi con tante tasche da trekking, sono in sintetico e cotone resistenti alle abrasioni e facili da pulire – Decathlon pantaloni uomo Arpenaz 500
1 costume da bagno.
1 cintura.
1 maglione leggero in poliestere con rivestimento interno in pile; molto caldo, leggero e molto traspirante – Decathlon maglione Arpenaz 50
1 pile tecnico pesante in Soft Shell con apertura frontale, idrorepellente, e anti-vento. Con cerniere sotto le ascelle per far uscire il sudore, doppio polsino, e 4 tasche (mettendo la maglietta intima termica a maniche lunghe, la felpa con interno in pile e il pile pesante, ho una buona resistenza a climi rigidi) modello senza cappuccio così posso metterlo anche sotto la giacca da moto.
1 paio di guanti senza dita, nei giorni freddi aiutano a tenere il corpo caldo.
1 para collo (buff) multiuso, in cotone elasticizzato
1 para collo in pile.
1 cappellino di cotone. Si sa quando fa freddo la prima cosa da coprire è la testa.
1 Paio di scarpe da trekking comode per camminare sia in città che su terreni impervi, sulle scarpe che userete per camminare tanto non risparmate – Salomon x ultra 2 gtx
1 paio di infradito per fare la doccia, o per passeggiare.
1 paio di occhiali da sole.
Un cappellino con visiera.

 

viaggio, bagaglio , attrezzatura da viaggio, camping,

Borsa in alluminio da 39 litri Sinistra

Potrebbe interessarti: 10 regole per viaggiare bene in moto

Igiene

1 accappatoio in microfibra ultra leggero, non è il massimo come sensazione sulla pelle ma asciuga il corpo velocemente, e si asciuga in poche ore – accappatoio Ferrino Sport Lite ( comprate sempre una taglia in più così sarà più facile da mettere e togliere)
1 asciugamano in microfibra tessuto a maglia 70 x 35. Antibatterico, Quick-dry con forte funzione di assorbimento d’acqua e asciugatura rapida – Asciugamano Hope Shine .
1 beauty da viaggio in tessuto idrorepellente con gancio per appenderlo e piccolo specchio (non in vetro).
1 spazzolino pieghevole, è fatto in modo che anche se te lo metti in tasca le setole rimango protette – Mentadent Spazzolino Pocket Kit
2 Barattolini da viaggio, con crema per il viso e per le mani.
Kit cucito (ago, filo, spille da balia, graffette, bottoni, forbicina)
Shampoo solido (fatto da una mia amica)
Sapone di Marsiglia (quello vero) che va bene per lavarsi il corpo e per lavare i vestiti
Dentifricio.
Crema solare.
Lametta da barba.
Pettine.
Salviette igiene intimo + carta igienica: il tutto in modo che non si bagni.

viaggio, bagaglio , attrezzatura da viaggio, camping,

Borsa in alluminio da 39 litri destra con attrezzatura negli organizer

Potrebbe interessarti: Come caricare i bagagli sulla moto

Come Scegliere il Sacco a Pelo ?

Come usare la tenda?

Cosa portare in campeggio

Consigli per campeggiare

Come scegliere il Fornello da campeggio?

 

Elettronica

1 adattatore shuko
1 multipla a 3 uscite
1 caricatore USB, meglio se ha 2 o 3 uscite usb così potete caricare simultaneamente più cose
1 carivatore 12V micro usb
1 power bank
1 paio di cuffie
Portatile
Macchina fotografica
Gorilla pod
Cavalletto macchina fotografica
GoPro

Questa è più o meno l’elenco completo di cosa porto, spero di esservi stati utili in qualche modo.

Potrebbe interessarti:Come Viaggiare in moto Low Cost ?

 

viaggio, bagaglio , attrezzatura da viaggio, camping,

Borsa in alluminio da 39 litri destra con attrezzatura negli organizer

viaggio, bagaglio , attrezzatura da viaggio, camping,

Bauletto, che in viaggio ho usato come dispensa

Tags:  ,