Cosa portare in campeggio

Ho voluto scrivere questo articolo per fare un elenco di quello che serve in campeggio. Questo non vuol dire che bisogna portare tutto quello che c’è scritto, infatti bisogna capire quali sono le esigenze di ognuno, il terreno in cui si vuole andare, il clima, la durata, il mezzo di trasporto ecc.. Ovviamente è una linea guida su cosa portare e come scegliere le diverse attrezzature.

Qui sono elencate solo le attrezzature basilari che possono servire durante un’escursione. Ma ricordatevi di portare solo quello che è necessario o che potrebbe essere necessario, e lasciare a casa cose inutili. Con il tempo imparerete a fare a meno di determinati oggetti e a utilizzare e conoscere meglio quelli indispensabili.
 

Ti potrebbe interessare; Consigli per Campeggiare

Torcia

Deve essere di buona qualità, deve illuminare bene e avere un fascio di luce largo altrimenti illuminerà solo una piccola parte e deve essere comoda da usare.

Molti usano la torcia frontale che permette di avere le mani libere e quindi di poter essere utilizzata anche se si sta compiendo un’escursione o semplicemente si sta facendo un salto in bagno nel cuore della notte. Qualsiasi torcia scegliete ricordatevi di partire con le pile cariche e con un set di scorta per ogni evenienza. Dotate la vostra torcia di un gancio che può servire per appenderla nella tenda o in altre situazioni.

Coltellino

I più esperti e chi pratica spesso escursioni nella natura sa che un buon coltello a lama fissa affilato è molto meglio di un coltellino multiuso infatti in natura molte delle funzioni di questi strumenti non servono a nulla. Una buona lama nelle mani giuste può compiere innumerevoli operazioni però in mani sbagliate è molto pericolosa. Per i principianti, quindi consiglio l’utilizzo di un coltellino multiuso con incorporati gli strumenti necessari a chi pratica il campeggio. coltellini multiuso

  • una buona lama.
  • cavatappi per bottiglie di vino
  • un cavatappi per bottiglie con tappo a pressione tipo quelle della birra.
  • l’apri scatola, infatti può capitare  che la linguetta si rompa o che  la scatoletta non sia fornita di linguetta.

Poncio

Compratene uno di qualità e abbastanza spesso perché quando inizia a piovere forte avrete bisogno che vi protegga dall’acqua  il più a lungo possibile. Se scegliete quelli di forma classica (quadrati con un buco in mezzo dove vi è il cappuccio) questi possono essere usati anche per coprire qualcosa, in caso di necessità per costruire un riparo di emergenza, o per coprire la tenda in caso il telo esterno si sia strappato.Poncio link amazon

Occhiali dal sole

Soprattutto se si va in montagna o dove il sole è molto forte sono molto importanti, cercate di utilizzare degli occhiali da sole con buone lenti che proteggano gli occhi.

Crema solare

In ambienti molto caldi e soleggiati, e se avete la pelle delicata è d’obbligo averla sempre.

 

 

 

Riparo

  • Tenda : scegliete bene la vostra tenda (Comescegliere la Tenda) e ricordatevi di pulirla e di controllarla prima di partire per essere sicuri  che sia funzionale e in perfette condizioni. Conoscete la vostra tenda e dovete saperla montare in maniera veloce. (Come utilizzare la tenda).
  • Picchetti di emergenza : I picchetti dovrebbero essere scelti in base al terreno in cui andate, portate sempre con voi dei picchetti di scorta che siano robusti e di buona qualità. Se all’interno della tenda vi sono dei picchetti di bassa qualità sostituiteli con quelli più robusti. Picchetti tenda
  • Martello di gomma: è un ottimo strumento per piantare i picchetti, perché è leggero rispetto a un martello tradizionale e svolge bene il lavoro, esiste anche un martello di plastica studiato appositamente per il campeggio. Io personalmente non lo porto mai con me, per due ragioni, PRIMO; perché non avendolo, appena arrivo in campeggio dove chiederlo al mio vicino di posto e questo, a mio avviso, è un ottimo modo per rompere il ghiaccio e per fare amicizia. Se vi trovate nel bosco o in una landa desolata e non c’è nessuno a cui chiederlo allora si possono  piantare i picchetti con una pietra. SECONDO; perché preferisco dedicare lo spazio a qualche attrezzatura che potrebbe servirmi maggiormente.
Vari modi per usare un telo cerato per creare un riparo

Vari modi per usare un telo cerato per creare un riparo


  • Telo cerato da mettere sotto la tenda : questo tipo ti telo può essere usato in tantissimi modi, come fondo per la tenda, per creare un riparo di emergenza, per coprire qualcosa, per metterlo sopra alla tenda durante un temporale per essere sicuri di non bagnarsi, o in altri modi.
  • Corda/ cordino:  per sostituire i tiranti, per legare qualcosa allo zaino o alla borsa, per riparare i cordini del sacco a pelo, ecc…
  • Toppe ripara tenda: queste sono molto utili in caso di buco/strappo del telo inferiore o del telo esterno perché permettono di riparare la tenda e di continuare a campeggiare. Esistono anche degli scotch  particolari specifici per il campeggio, ma si può portare un rotolo di nastro americano che è davvero ottimo in queste situazioni.
  • Lucchetti: servono per chiudere la tenda a chiave o per lo meno a rendere la vita più difficile ai ladri.

Dormire

  • Sacco a pelo; va scelto con cura (Come scegliere il Sacco a pelo) e deve essere caldo, comodo e della vostra misura, ma essendo un pezzo dell’attrezzatura abbastanza delicato occorre sapere anche come si usa (Come Utilizzare il Sacco a pelo).
  • Materassino / brandina; Ricordatevi che devono essere comodi, infatti non essere ben riposati durante un’ escursione/viaggio potrebbe rendervi nervosi e poco attenti ai pericoli e difficoltà che si incontrano. Vi consiglio di leggere Come scegliere il Materassino.
  • Cuscino; il cuscino potete anche evitare di portarlo, ma dormire comodi vi farà avere più energie durante il giorno. Esistono i cuscini gonfiabili, autogonfiabili e quelli comprimibili. Scegliete quello che volete, ma ricordatevi sempre di infilarlo in una federa.
  • Cappellino di cotone;  è un buon modo per tenere la testa al caldo e quindi soffrire meno il freddo su tutto il corpo.
  • Pigiama; dipende da che clima affrontate, ma ricordatevi di sporcare  meno possibile il sacco a pelo. In caso di clima freddo mettevi calze, pantaloni lunghi , felpa a maniche lunghe e cappellino.
  • Kit ripara materassinooccupa poco spazio e può farvi dormire sul morbido in men che non si dica.
  • Sacco lenzuolo; permette di aumentare il potere di trattenere il calore del sacco a pelo e in viaggi lunghi permette di sporcarlo il meno possibile perché è difficile da lavare e da asciugare. Invece se si utilizza il sacco lenzuolo bisognerà lavare solo quello, (soprattutto quelli in Seta) che sono più facili da lavare e da asciugare. In più possono essere utilizzati in ostelli e nei rifugi. sacco lenzuolo in seta (link Amazon)

Igiene

Cose da portare in campeggio ,Beauty case da viaggio
  • Beauty case; se non volete comprarne uno apposito per il campeggio allora utilizzatene uno che avete a casa, ma ricordate deve aver un gancio per poterlo appendere a eventuali maniglie, appendini e quant’altro. Se ne è sprovvisto potete farne uno voi. Deve essere spazioso comodo e utile. Cosa metterci dentro:
    • Sapone; il sapone di Marsiglia potete usarlo per lavare i vestiti, e anche per insaponarvi e lavarvi i capelli.
    • Dentifricio – Spazzolino.
    • Asciugamano; Potete usare quelli in microfibra o uno in spugna normale l’importante è che non ingombri troppo e si asciughi in fretta.
    • Shampoo / bagnoschiuma; cercate di non portarvi il flacone da 500ml pieno quando in realtà state via 3 giorni, portate solo l’occorrente, risparmierete spazio e peso. Consiglio di procurarvi due flaconi di piccole dimensioni da riempire prima di partire
    • Burro di cacao.
    • Altri oggetti personali all’occorrenza
  • Accappatoio / asciugamano; preferibilmente in microfibra si asciuga prima occupa poco spazio e durante un viaggio si lava con più facilità
  • Ciabatte / infradito.
  • Cordino per stendere indumenti bagnati; Ne esistono di diversi tipi, io consiglio di usare una corda interamente in Nylon che non si impregna d’acqua.
  • Carta igienica; infilatela in una busta e chiudetela in maniera più ermetica che potete, infatti trovare la carta igienica bagnata nel momento del bisogno non è affatto una cosa piacevole.
  • Insetticida

CucinaCose da portare in campeggio, Pentole per il campeggio

  • Fornello; dovete saperlo usare bene e conoscere bene come funziona, ma prima di tutto bisogna sapere sceglierlo (Come scegliere il fornello da Campeggio).
  • Pentole: devono essere di buona qualità e cercate di evitare quelle in alluminio senza rivestimento antiaderente, perché dopo poco tempo cominciano a rilasciare alluminio negli alimenti che mangiate. Ricordatevi di mettere tra una pentola e l’altra un tessuto, perché le vibrazioni tra due metalli fanno si che le pentole si corrodano in maniera precoce.
  • Cucchiaio di legno
  • Accendino; preferibilmente quelli pizoellettrici che si accendono anche se sono bagnati, o dei fiammiferi chiusi in una scatoletta ermetica.
  • Posate; preferibilmente quelle ripiegabili o che ingombrano poco, quelle ripiegabili devono essere di buona qualità altrimenti dopo poco tempo si rompono.
  • Piatti; per i più avventurosi si può usare la pentola in cui si è cucinato, per tutti gli altri consiglio dei piatti comodi, leggeri e resistenti.
  • Tazza; la tazza può essere sia in alluminio sia in plastica, quelle in alluminio sono difficili da rompere, infatti se ricevono un urto si ammaccano, quelle in plastica si possono rompere più facilmente ma costano  molto meno.
  • Presina; potete usare  due pezzi di stoffa o quelle che la vostra nonna ha fatto a maglia, l’importante è che siano due e comode da usare.
  • Sale pepe (Saliera e Pepiera da viaggio) e contenitore per lo zucchero per la colazioni o delle bustine di zucchero sono comode e pratiche.
  • Spugnetta; per lavare le pentole.
  • Detersivo; procuratevi un buon contenitore che sia resistenti e con una chiusura di buona qualità, e riponetelo dentro a un sacchetto di plastica in caso si rompa dentro alla valigia.
  • Contenitori per l’acqua; Possono essere borracce rigide o morbide ma ricordatevi che più siete in una zona remota più acqua vi dovrete portare. Questo vale anche se viaggiate in una nazione dove l’acqua in bottiglia ha un prezzo elevato e vi sono le cosiddette case dell’acqua o le fontane di montagna. Se invece la zona in cui andate non vi è l’acqua potabile comprate sempre l’acqua in bottiglia. (Bottiglia di Emergenza)

 

 

Se volete aggiungere qualcosa commentate pure.

 

.

 

Commenta con Facebook

Lascia un commento

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.