Category Consigli Moto

Rimessaggio invernale della moto

Si sa ci sono i motociclisti che usano la moto tutto l’anno e quelli che decidono di utilizzarla solo con la bella stagione, con questo articolo voglio dare un’ infarinatura a tutti quelli che parcheggiano la propria motocicletta per l’inverno o per lunghi periodi. Seguendo questi consigli potrete ritrovare, in primavera o dopo una lunga sosta, il vostro mezzo a due ruote in condizioni perfette.

Dove mettere la moto? Come coprire la moto?

Dove mettere la moto? Ovviamente il posto migliore, dove sistemare la moto durante i lunghi periodi di inattività, è senz’altro un luogo asciutto e riparato, un box e magari riscaldato con un buon ricambio d’aria, se non è possibile allora ci si può accontentare di un posto al coperto. In modo che pioggia e polvere non possano danneggiare il veicolo.
Coprire la moto, Rimessaggio invernale moto

Come coprire la moto? Se riponete la motocicletta in un box il consiglio è ricoprirla con un telo, possibilmente in tessuto, come un lenzuolo o un pezzo di stoffa abbastanza grosso.

Se invece la motocicletta rimarrà all’aperto è meglio coprirla con un telo cerato di quelli appositi che si trovano facilmente in commercio e che hanno occhielli metallici ai bordi per fissarli.

Come Lavare la moto?

Si sa dopo una stagione di utilizzo la moto è sicuramente sporca, ma per preparare la moto al suo letargo una buona lavata sia al motore sia alla carene è d’obbligo. Infatti la povere e la sporcizia accumulati, come il grasso in eccesso, possono creare problemi. Dopo averla lavata e pulita a fondo bisogna stare attenti anche ad asciugarla bene infatti l’acqua a lungo andare può creare danni.

Continua a leggere

Kit attrezzi officina per moto

Dopo aver scritto l’articolo Kit attrezzi da moto per i viaggi mi è venuto in mende anche questo articolo con cui voglio dare un’ infarinatura generale sugli attrezzi che servono per compiere piccole riparazioni e manutenzioni alla propria moto.

Non serve spendere una cifra esorbitante, come già detto con il kit di attrezzi in dotazione si può smontare, riparare e fare manutenzione a gran parte della moto.

Il problema del kit di attrezzi è che molto spesso sono attrezzi di dimensioni ridotte e che occupano poco spazio, quindi in determinati casi sono un po’ scomodi da usare.

Una cosa da tenere i considerazione è che, più il dado o la testa della vite sono di piccole dimensioni più l’attrezzo dovrà essere preciso e di buona qualità per non rovinarli.
Quando comprate gli attrezzi non comprate le cassette o i set pronti, primo perché di solito la qualità è inferiore a parità di prezzo e secondo perché avrete delle chiavi che non servono a nulla e che lascerete lì a prendere polvere. Un altro consiglio per chi inizia è di cominciare a comprare solo gli attrezzi che servono e che si sanno usare (se vuoi fare il cambio olio e filtro compra solo gli attrezzi che servono) e comprarli man mano che si devono fare i lavori.

Ti può interessare : Presa Accendisigari 12V per Moto

Voglio dividere l’elenco in due categorie, quelli di Base (indispensabili) che servono per compiere piccoli interventi  e che servono per iniziare, quelli da Officina che servono per compiere interventi più complessi.

Continua a leggere

Kit attrezzi da moto per i viaggi

Quando si viaggia  in moto occorre sempre  dotarsi di un kit di emergenza per riparare i  piccoli guasti e risolvere i problemi.
Di solito le moto sono fornite di un kit di chiavi inglesi con le quali, in teoria, si può smontare gran parte della moto. Controllate di avere questo kit e che all’interno ci siano tutte le chiavi e che siano di buona qualità. Se necessario  integrate  quelle mancati e sostituite quelle di bassa qualità e aggiungete qualche chiave di uso più frequente e magari di misure uguali.

Ti può interessarePresa Accendisigari 12V per Moto

Continua a leggere

Presa Accendisigari 12V per Moto

La presa accendisigari sulla moto o sugli scooter ha diversi vantaggi, quali ricaricare il navigatore, il cellulare e altre apparecchiature elettroniche, può essere posizionata sul cruscotto, sul manubrio o nel sottosella.

Parlando di presa accendisigari o presa 12V rileviamo che  ne esistono diverse soluzione da montare sulla moto:

 

Continua a leggere

Consigli : Segnali in Moto

Dopo aver scritto il saluto tra i motociclisti ho deciso di scrivere anche questo brano che parla dei segnali che si possono fare in moto per poter comunicare tra motociclisti  quando siamo in sella.
 
Incominciamo con il segnale più semplice :
Per segnalare a un altro motociclista che ha le luci spente, una freccia accesa o qualsiasi mal funzionamento dell’impianto di illuminazione bisogna fargli un segno aprendo e chiudendo la mano sinistra ritmicamente. 
É capitato a tutti mentre si guida di sbagliare strada,  per la troppa fretta , per distrazione e per tanti altri motivi. Se succede e dovete compiere un’inversione, per comunicarlo ai motociclisti che seguono occorre  puntare il dito indice al celo e compiere dei cerchi che stanno a significare “ dobbiamo compiere un’ inversione“.
Continua a leggere

Saluto tra motociclisti

Il saluto tra motociclisti da dove deriva?

 Come si fa? Ne esistono diversi tipi?

Vi volevo parlare del saluto tra motociclisti. A mio avviso è importantissimo salutare, naturalmente è più importante stare attenti alla strada, ma se si ha tutto sotto controllo occorre sempre farlo. In fondo alla pagina ho riportato la storia vera del saluto tra motociclisti.

Per chi non lo sapesse ci sono due metodi per salutare : il primo si compie quando si incrocia un altro motociclista, facendo  con la mano sinistra ( per ovvie ragioni non con la destra ) formando con l’indice e il medio una V.

Continua a leggere